Codepositi autolubrificanti del nichel chimico

2020-11-12T12:35:40+01:00Categorie: Nichelatura chimica|Tag: |

Il processo di deposizione del nichel chimico permette di creare dei rivestimenti compositi inglobando nello strato di nichel chimico le particelle introdotte nel bagno di trattamento, a condizione di rispettare alcuni parametri che aiutano la codeposizione delle stesse. Questo articolo descrive le particelle che, inserite nel rivestimento, provocano una riduzione del coefficiente di frizione e proprietà di anti-aderenza. Cenni storici Già nei primi anni di sviluppo industriale della nichelatura chimica si era trovato il modo di co-depositare particelle autolubrificanti come il PTFE (Politetrafluoroetilene) disperdendole nell’elettrolita [...]