OX-Ti – Anodizzazione decorativa del titanio

OX-Ti è un trattamento superficiale di anodizzazione delle leghe di titanio che crea un sottile strato di ossido di titanio compatto.

Proprietà principali della anodizzazione del titanio


Diversi colori ottenibili
È possibile ottenere diversi colori brillanti e resistenti ai graffi ottenuti per auto-colorazione dello strato di ossido di titanio senza utilizzo di pigmenti o inchiostri. Le colorazioni possono essere utilizzate come codice-colore per identificare velocemente particolari simili.

Biocompatibile
Grazie alla elevata resistenza chimica, alla compatibilità biologica dello strato e all'assenza di pigmenti possono essere trattati particolari medicali.

Anti-Grippaggio
Permette di eliminare il problema del grippaggio tipico delle leghe di titanio.

Downloads

Scheda tecnica

Specifiche tecniche

Composizione e normative applicabili

Composizione
Il trattamento OX-Ti trasforma la superficie della lega di titanio in uno strato compatto di ossido di titanio. La composizione dipende quindi in larga parte dalla lega di partenza.
Il colore dello strato è ottenuto per auto-colorazione. Non vengono utilizzati pigmenti o inchiostri.

Conformità RoHS
Conforme RoHS. Non sono presenti sostanze con restrizioni d’uso oltre le concentrazione massime tollerate.

Conformità REACh
Conforme REACh. Non sono presenti SVHC in quantità superiori a 0,1% in peso.

Leghe anodizzabili

Leghe anodizzabili
Leghe di titanio
Tutte le leghe di titanio comunemente utilizzate

Spessore di rivestimento e colori ottenibili

Spessore di rivestimento
Spessore tipico, in funzione del colore richiesto
< 1µm

Colori ottenibili
fucsiaFucsia
violaViola
bluBlu
azzurroAzzurro
giallo chiaroGiallo chiaro
giallo oroGiallo oro
grigioGrigio

Proprietà tribologiche

Resistenza all'usura
Elevata durabilità del colore grazie alla resistenza ad usura leggera e ai graffi dello strato di ossido di titanio.

Proprietà chimiche

Resistenza chimica
Ottima resistenza chimica, tipica delle leghe di titanio.
Compatibilità chimica
Valori indicativi della compatibilità con l’ambiente. L'effettiva resistenza all'ambiente deve comunque essere testata sul campo.
Idrocarburi (es. benzina, gasolio, olio minerale, toluene)
Alcoli, chetoni (es. etanolo, metanolo, acetone)
Soluzioni saline neutre (es. sodio cloruro, magnesio cloruro, acqua marina)
Acidi riducenti e alogenidrici (es. acido solforico, acido cloridrico, acido ossalico)
Acidi ossidanti (es. acido nitrico)
Basi diluite (es. sodio idrossido diluito)
Basi ossidanti (es. sodio ipoclorito)
Basi concentrate (es. sodio idrossido concentrato)

Stabilimento produttivo